mercoledì 14 novembre 2012

Quel che si deve fare, sarà fatto

Come tutti sanno i giornali decidono i titoli dei loro articoli, anche quando riportano opinioni o presentano interviste. Come tutti sanno i "virgolettati" spesso riassumono in modo molto sintetico un pensiero articolato in una conversazione con un giornalista. Poco male, "è la stampa bellezza"; basta saperlo.
Per questo io - quando posso - preferisco fare dichiarazioni scritte (che come è giusto i giornalisti poi riassumono o confezionano: non sono dei passacarte). Per principio non faccio mai precisazioni o rettifiche; quando posso, come in questo caso, rendo pubbliche le dichiarazioni scritte; queste sono quelle fatte a  Nuova Sardegna e Catalan TV.
In tutta questa vicenda non ho fatto comunicati stampa, ho solo concesso interviste e risposto alle domande dei media che me le hanno poste. Ovviamente nessuno vieta che i giornalisti leggano questo blog.
Ho comunicato in Consiglio che - sino alla prossima riunione ordinaria del 5 Dicembre - avrei scelto il silenzio stampa e che quindi il post di stasera sarebbe stato l'ultimo sulle note vicende di AAA (se ce ne saranno, sarà per comunicare iniziative o eventi culturali o didattici; spero numerosi).

Oggi il Consiglio ha deciso di affrontare con una Commissione le definizione degli interventi possibili e delle linee-guida per l'inverno: entro lunedì saranno rese note; sarà assoluto il divieto di usare fonti di riscaldamento non sicure o nocive e di svolgere attività al freddo; studieremo - se esistono - tutte le alternative possibili.
Il Consiglio ha anche deciso di rinnovare la richiesta a Comune e Ateneo per la costituzione di un gruppo di lavoro che urgentemente definisca le questioni relative alla gestione degli immobili attualmente disponibili, anche con soluzioni provvisorie, nominando i suoi due componenti (i colleghi Minchilli e Turco).
Su mia richiesta, il Consiglio ha deciso di rinviare la sospensione dell'attività didattica e degli uffici, proposta unanimemente dalla Giunta, in attesa di verificare se ci sono passi in avanti concreti.
Il Direttore ha anche espresso la sua profonda amarezza per attacchi che egli ritiene ingiusti e immotivati e comunicherà al Consiglio ordinario del 5 Dicembre le decisioni che intende prendere per rimuovere gli ostacoli che possono impedire di garantire un degno futuro ad AAA.

In molti commenti leggo una saggia equidistanza, che mi ricorda un po' le giustificazioni che vengono date per alcune molestie di tipo sessuale: "aveva una minigonna molto corta"; in questo caso è ancora peggio, la "molestia" è avvenuta, perché "aveva sì una gonna lunga, ma avrebbe avuto l'intenzione di mettere una minigonna". Se possibile, risparmiatevi l'equidistanza.

Infine una foto che sarà la notizia del post di domani; la firma dell'accordo-quadro a Villanova Monteleone. Non male, un possibile AAV, nevvero?



P.S. Mi ero dimenticato: aggiungo il riepilogo degli spazi attualmente assegnati al DADU e - in qualche modo - usabili. Mancano i locali affittati al Liceo Artistico. 

1 commento: